"Ever since I was a child I have had this instinctive urge for expansion and growth. To me, the function and duty of a quality human being is the sincere and honest development of one's potential"Bruce Lee

Cosa e? NUTRIZIONE

Cosa e il cibo funzionale?

Cosa e il cibo funzionale?

Yogurt, arricchito con batteri speciali, antiossidanti nel succo di frutta, latte con alcuni additivi a base di erbe - cibo con un ingrediente funzionale, cibo funzionale, quindi un cibo sano è ancora più sano! Cosa c'è dietro questo ulteriore vantaggio e cosa sta realmente facendo per la nostra salute?

Per cibo funzionale si intendono gli alimenti che hanno un effetto benefico per la salute sull'organismo umano oltre il normale valore nutrizionale. Il cibo funzionale ottiene questo beneficio esteso attraverso l'aggiunta di sostanze speciali, che vengono ottenute attraverso varie vitamine, minerali, probiotici e prebiotici. Quindi cibi normali come yogurt, succhi di frutta, pane o persino latte possono essere integrati con un ingrediente aggiuntivo e diventare un alimento funzionale. Questi additivi sono, ad esempio, batteri dell'acido lattico, steroli vegetali, acidi grassi omega-3 o acido folico.

L'Ufficio federale della sanità pubblica descrive gli alimenti funzionali come integratori di una dieta consapevole. Tuttavia, questi alimenti funzionali non possono risolvere seri problemi nutrizionali, dipende da una base sana.

Quali alimenti sono alimenti funzionali?

In Germania, sono soprattutto i prodotti lattiero-caseari pro e prebiotici che riempiono gli scaffali dei supermercati come alimenti funzionali. Ad esempio sotto forma di yogurt, quark o formaggio. Le colture batteriche selezionate che possono essere trovate in questi alimenti dovrebbero avere un effetto positivo sulla flora intestinale e rafforzare le difese dell'organismo. Anche le bevande al latte con integratori a base di erbe o bevande analcoliche come i succhi ACE arricchiti con vitamine C ed E e beta-carotene sono in voga e dovrebbero sviluppare questo ulteriore vantaggio nel corpo. Un'altra tendenza sono le cosiddette bevande benessere, che oltre alle vitamine contengono anche acidi grassi omega-3 e fibre.

Le sostanze vegetali secondarie vengono sempre più utilizzate per fortificare determinati alimenti. Ad esempio, ci sono barrette di cereali o corn flakes forniti con flavonoidi o succhi di frutta che contengono estratto di tè verde ricco di polifenoli.

Cosa sono i pro e i prebiotici?

Spesso, alcune bevande o persino i dessert sono forniti con carboidrati indigeribili, come inulina o oligofruttosio. Questi passano invariati nell'intestino crasso e servono lì i batteri dell'acido lattico come cibo. Questi additivi sono ora prebiotici che portano allo stesso obiettivo dei probiotici, ma indirettamente. Tuttavia, poiché il corpo tollera solo una quantità limitata di carboidrati indigeribili, dovrebbero essere consumati solo con moderazione, poiché potrebbe derivare dall'eccesso di inulina nel corpo per indigestione e diarrea.

I probiotici sono quindi alimenti con batteri lattici viventi, che hanno un effetto positivo sulla flora intestinale. I prebiotici, d'altra parte, sono fibre che causano un aumento della crescita o dell'attività dei batteri intestinali. Questi includono prodotti a base di latte acido dagli scaffali refrigerati come yogurt, kefir o panna acida, ma anche fagioli fermentati al latte, carote o crauti sono ricchi di questi batteri.

Alimento funzionale: necessario o ridondante?

Tuttavia, tutti questi attributi positivi attribuiti a tali alimenti funzionali dovrebbero essere trattati con cautela. Perché solo pochi produttori possono dimostrare il valore della salute sulla base di studi scientifici. Resta anche discutibile se l'organismo abbia bisogno di queste sostanze aggiunte o sia in grado di produrle sufficientemente da solo.