"Accept the things to which fate binds you, and love the people with whom fate brings you together, but do so with all your heart"Marcus Aurelius

chie RE

Chi e Hammurabi?

Chi e Hammurabi?

Gli archeologi hanno trovato nei loro scavi migliaia di tavolette di argilla del tempo dell'antica Mesopotamia, che hanno dato testimonianza dell'era della prima dinastia di Babilonia. Il periodo dal 19 ° al 16 ° secolo a.C. Gli storici chiamano il vecchio babilonese, secondo la lingua parlata in quel momento. Era una forma di accadico.

Tra le tavolette sono state trovate innumerevoli lettere che davano allo storico uno spaccato immediato della vita del tempo. Dal momento che poche persone potevano scrivere in quel momento, scrittori rispettati hanno fatto il lavoro. Non è noto fino a che punto abbiano "modificato" i testi dettati. Altre fonti per gli storici sono documenti legali e testi economici. Inoltre, si trovò anche la cosiddetta omina, che conteneva profezie.

I documenti facilitano inoltre agli storici la datazione degli eventi. Le cosiddette formule annuali sui documenti si riferivano a eventi significativi nella storia del paese, siano esse guerre, la costruzione di edifici e canali o feste religiose. Le epoche hanno anche preso il nome da eventi eccezionali. I seguenti sono stati sempre conteggiati come l'anno 1,2 ... dopo l'evento.

Il sovrano più famoso di quel tempo era Hammurabi. È interessante, tuttavia, che la conoscenza di lui sia andata perduta con la caduta della sua era. La Bibbia e Erodoto non sanno nulla di lui. Solo gli scavi della spedizione tedesca del 1899-1917 riportarono il sovrano alla ribalta. Nel 1901 fu trovata anche una stele, dotata della sua collezione di leggi.

Il regno di Hammurab

Babilonia era intorno al 2000 a.C. Una piccola città importante. Gli Amurriti chiamarono la città Babila, Bab-ilim, da cui i Greci svilupparono quindi il termine Babilonia. Il primo re della prima dinastia fu Sumuabum, che visse dal 1894-1881 a.C. Regnava. Sotto i suoi successori, il potere della città si espanse ulteriormente.

Quando nel 1792 aC Hammurabi divenne sovrano di Babilonia, il raggio di potenza fu limitato a circa 80 km nell'area. Fino a che punto Babylon fosse indipendente in questo momento è incerto. I documenti trovati indicano che la città era sotto la sovranità dell'Assiria durante i primi dieci anni del regno.

Hammurabi non ha fatto campagne importanti nei prossimi 20 anni. Nella lotta contro i vicini, trovò nella città di Mari uno dei suoi alleati, che spesso lo aiutò con le truppe.

Nel trentesimo anno ci fu uno scontro con Elam, Assiria, Gutain e altri paesi. I babilonesi riuscirono a sconfiggere il loro più grande avversario Larsa nella Mesopotamia meridionale. Due anni dopo, seguirono le vittorie nella Mesopotamia settentrionale.

L'alleanza con Mari ha rotto il 34 ° anno di mandato di Hammurabi. Il re babilonese ora governava il territorio del medio Eufrate. Non è chiaro se abbia occupato gran parte dell'Assiria.

Dopo 43 anni aveva quasi completamente soggiogato la Mesopotamia. Ma al suo impero non fu data una lunga vita. Anche durante il regno di suo figlio Samsuiluna (1749-1712 a.C.), si verificarono disordini nella Mesopotamia meridionale e ai confini apparve un nuovo popolo: i Kassiti. Da ovest, gli Ittiti avanzarono quasi contemporaneamente, ma si ritirarono dopo i primi successi. Alla fine i Kassiti sostituirono la dinastia Hammurabi. L'antica epoca babilonese in Mesopotamia terminò in questo momento.

Tribunale

I sovrani della vecchia Babilonia videro il minaccioso problema del crescente indebitamento di agricoltori e artigiani. Al fine di mantenere il funzionamento dello stato, sono state approvate leggi per combattere questi abusi. Pertanto, quando un nuovo sovrano entrò in carica, la riduzione del debito veniva spesso concessa per favorire la popolazione.

Collezioni della Prima Legge
Una delle prime raccolte di leggi fu quella del grande Ur-Nammu del periodo Ur-III. Le prime leggi babilonesi vennero dal tempo del sovrano Lipit-Ishtar (1934-1924 a.C.). Le leggi consistevano in un prologo che lodava il sovrano e la sua politica a beneficio del Paese. Parte di questa raccolta di leggi è stata preservata.

Sono note disposizioni in materia di noleggio, noleggio e diritto di famiglia. I "paragrafi" regolavano anche i dettagli della vita quotidiana. Pertanto, è stata emanata una disposizione in base alla quale la persona che ha abbattuto un albero in uno strano giardino ha dovuto pagare una multa sostanziale.

Un'altra raccolta di leggi babilonesi fu scritta poco prima del regno di Hammurabi nella città di Eschnunna. Qui, sono stati fissati prezzi massimi per alcune necessità quotidiane. Ciò dovrebbe rallentare l'aumento dei prezzi. Queste leggi regolano anche gli affitti e i salari, così come le questioni di diritto di famiglia.

Il limite di interesse per l'orzo e l'argento è stato introdotto qui, che poi ha portato anche Hammurabi nella sua collezione di leggi. Inoltre, la giurisdizione era regolata. I processi della vita e della morte furono negoziati prima del re. Tutti gli altri processi sono stati ascoltati dai giudici di Eschnunna.

Leggi di Hammurabi

Gli storici alla fine del XIX secolo trovarono una grande biblioteca di tavolette d'argilla tra le rovine di Ninive, l'antica capitale degli Assiri. Tra i testi c'erano anche copie delle leggi di Hammurabi, che furono archiviate oltre 1000 anni fa o copiate ancora e ancora. Un altro riferimento a questa raccolta di leggi fu trovato in Susa 1901-1902. Gli scavi hanno rivelato una stele alta oltre due metri, su cui sono state incise le leggi.

Il testo è composto da 282 paragrafi, che non dovrebbero essere intesi come enumerazione numerica come la conosciamo oggi. Il primo editore che ha pubblicato i testi dopo averli trovati aveva semplicemente contato le sezioni che erano iniziate con "Se ...". Sono stati trovati anche altri documenti con le leggi di Hammurabi, quindi il numero effettivo di "paragrafi" è controverso. È anche incerto su quale anno sia stato emanato il governo di Hammurabi e ci sono segni che fosse nei suoi ultimi anni di regno.

Come per le raccolte di leggi precedenti, anche questo testo consisteva in Prologo, Leggi ed Epilogo. Il prologo ha elogiato i risultati e i benefici del sovrano. Nell'epilogo è stata sottolineata la giustizia del re e ha raccomandato ai suoi seguaci di seguire queste leggi nello spirito di Hammurabi. Se un sovrano ignora questo indizio, dovrebbe essere maledetto.

Se l'opera Hammurabis sia stata applicata nella pratica legale quotidiana dopo la sua morte, è controversa. Alcuni storici hanno suggerito che i singoli paragrafi provenivano in realtà dalla pratica legale quotidiana, altri consideravano il Codice Hammurabi come un'opera piuttosto teorica, che non aveva alcuna entrata in pratica.

Letteratura: Horst Klengel - Re Hammurapi e vita quotidiana di Babilonia, Artemide 1991